Cosa vedere ad Agadir

Agadir è la località di villeggiatura più popolare del Marocco. Per molti visitatori, una vacanza qui si concentrerà principalmente su ciò che accade sulla spiaggia, ma se si vuole mescolare l’abbronzatura con alcune visite turistiche… ricorda che Agadir è una base ideale per escursioni e gite nel sud del Paese.

Ad ogni modo, è innegabile il fatto che Agadir sia incentrata prevalentemente proprio sulla sua incredibile spiaggia, la più famosa del Marocco, tanto che turisti provenienti da tutta Europa affollano tutto l’anno il suo lido. La recente costruzione di un porto turistico ne ha fatto anche una buona destinazione per i diportisti, che possono organizzare gite in barca lungo la costa. La lunga striscia di spiaggia è circondata da alberghi e una serie di servizi, come caffè e ristoranti, ombrelloni e sedie a sdraio a noleggio.

Una tappa è poi legata alla Kasbah, le cui colossali mura sono l’unica vera attrazione storica di Agadir. I bastioni sono l’unico superstite di quella che un tempo era la città fortificata di Agadir, costruita per difendere questo porto marittimo dagli attacchi. La Kasbah risale alla metà del XVI secolo e un tempo ospitava una popolazione vivace all’interno delle sue mura.  Le mura stesse e la porta d’ingresso sono ben conservate e la loro posizione collinare offre eccellenti viste panoramiche su Agadir e sulla costa atlantica sottostante.

Andiamo poi nel centro città, che dispone di alcuni monumenti interessanti che fanno una bella destinazione dopo un bel bagno. C’è ad esempio il Museo Amazigh, che espone alcune delle collezioni etnografiche di Bert Flint, in combinazione con il Museo Tiskiwin di Marrakech, ed è una buona introduzione alla cultura e all’arte delle culture Amazigh (berbere) del Marocco.  Il Museo Memoriale di Agadir (Avenue President Kennedy) è stato eretto in memoria del tragico terremoto di Agadir del 1960, che ha abbattuto la città, e contiene un’interessante collezione di fotografie in bianco e nero di Agadir all’inizio del XX secolo.

E che dire del Crocopark? Questa riserva faunistica di recente apertura, a 14 chilometri ad est di Agadir, ospita i coccodrilli del Nilo, che fino all’inizio del XX secolo erano endemici in Marocco, ma da allora sono stati spazzati via dalla caccia in natura. Qui, in questo parco dedicato alla salvaguardia dei coccodrilli, potrete vedere e conoscere da vicino queste temute bestie, in un ambiente creato con cura per imitare il loro habitat naturale. I giardini del parco ospitano un’ampia e variegata flora, sia locale alla regione di Agadir che esotica, e il personale (che organizza visite guidate del sito) è molto competente sia per i coccodrilli che per le piante.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi