Turismo gay, arriva un’app dedicata

babaiolaArriva dalla Sardegna un interessante progetto per supportare il turismo gay: realizzato da tre ventenni neolaureati sardi, si chiama Babaiola ed è pronto a varcare i confini della regione per poter sviluppare il mercato del turismo internazionale.

Babaiola (in italiano: Coccinella) è un motore di ricerca globale che permette di organizzare, con un clic o con un touch, dei viaggi e delle vacanze dedicati alle comunità gay. Sarà dunque sufficiente recarsi sul Babaiola e digitare l’esperienza o l’attività che si intende vivere in vacanza, oltre al budget a disposizione e ulteriori eventuali opzioni di preferenza. In pochi istanti sarà possibile trovare il proprio viaggio ideale, individuato grazie a un algoritmo che suggerisce le destinazioni sulla base dei gusti espressi.

In sede di presentazione, i tre ideatori dell’app spiegano che l’algoritmo è un complesso modello matematico che assegna un voto percentuale che indica la compatibilità tra le località e l’esperienza desiderata per la propria vacanza. Con Babaiola sarà inoltre possibile ottenere pratici suggerimenti su locali, su ristoranti, su eventi, su quartieri dove potersi liberamente divertire e su tante altre attrazioni per poter godere fino in fondo di una vacanza su misura, fruendo di attività e locali gay friendly.

Ancora, i tre ideatori ricordano che l’idea venne durante gli studi all’Università di Cagliari – dove si sono laureati e dove hanno partecipato al Contamination Lab. Successivamente, l’idea ha vinto la finale regionale di CLab 2015, il premio speciale del centro di ricerca di Pula, in provincia di Cagliari, il Crs4.

Lo scorso anno, grazie agli ottimi risultati ottenuti in sede di incubazione, Babaiola ha partecipato alla Luiss di Roma a uno specifico programma di accelerazione di start up digitali a livello europeo. Grazie a una borsa di studio di 10 mila euro, l’app è riuscita a svilupparsi rapidamente e, in pochi mesi, a divenire un prodotto concreto fruibile sul mercato.

Attualmente, Babaiola è in grado di analizzare voli, mete, prezzi degli alberghi per oltre 100 destinazioni internazionali, andando a monitorare l’esperienza richiesta di dieci milioni (e oltre) di recensioni, commenti e altro materiale utilizzabile. Un mare di informazioni dal quale trarre il risultato più compatibile rispetto all’esperienza richiesta. Non ci resta dunque che fare un buon in bocca al lupo a questa app, sperando che possa contribuire a riempire una crescente parte di settore turistico.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi