Cosa fare e vedere in Alaska

Si dice che l’Alaska sia grande come la sua bellezza. D’altronde, parliamo di un luogo davvero unico: una vasta, disabitata e selvaggia natura che travolge città relativamente piccole, come la commerciale Anchorage, con le sue molte cose da fare, e Juneau, la capitale. Una bellezza naturale che può essere apprezzata durante le escursioni, la canoa e la pesca all’aria aperta, soprattutto perché i parchi statali e nazionali sono tra i più grandi degli Stati Uniti.

Detto ciò, un buon percorso di viaggio non può che partire dal Denali National Park, uno dei più grandi degli Stati Uniti, che comprende la montagna più alta del Nord America. Denali è il nome tradizionale del picco massiccio, ma gli esploratori moderni lo chiamano in realtà Mount McKinley. A parte il nome, le ampie valli fluviali, la tundra, le alte catene e le montagne coperte di ghiacciai sono semplicemente spettacolari. Una sola strada conduce al parco, e solo gli autobus approvati dal parco sono autorizzati a viaggiare oltre Savage River.

Rinfrancati da queste spettacolari vedute, giungiamo a un fiordo bordato di ghiacciai, il Tracy Arm, che si trova a sud di Juneau ed è una destinazione popolare per navi da crociera e gite in barca. Cascate cadono lungo le pareti rocciose aguzze e i ghiacciai si spaccano, creando piccoli iceberg. Alla testa del fiordo si trovano i ghiacciai gemelli Sawyer Glaciers. Gli avvistamenti della fauna selvatica sono comuni nei tour, sia che si tratti di un orso bruno o di alci sulla terraferma, o delle balene e foche che popolano queste acque.

Proseguiamo quindi al Parco nazionale. Proteggendo gran parte della costa a fiordo della penisola del Kenai (a sud di Anchorage), questo parco nazionale offre alcune delle migliori attrazioni turistiche dell’Alaska. Non solo i panorami abbracciano i numerosi ghiacciai dell’Harding Icefield, ma il parco nazionale ospita orsi bruni di dimensioni enormi, che si nutrono del ghiotto salmone grasso e ricco di grassi presente in zona.

Chiudiamo infine questa breve presentazione con la Alaska Highway (Alcan Highway), che va da Dawson Creek fino al Delta Junction vicino a Fairbanks. E’ stata costruita per scopi militari nel 1942, durante la seconda guerra mondiale, nel tempo record di soli otto mesi. Ma dalla fine della guerra, il percorso è stato il più importante mezzo di accesso via terra al territorio dello Yukon e all’Alaska meridionale, ed è stato il preferito dai viaggiatori locali. L’autostrada passa attraverso Whitehorse, Canada, prima di attraversare il confine internazionale in Alaska e terminare a Delta Junction. Motel, negozi e stazioni di servizio si trovano a intervalli regolari.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi