Quali sono le 10 destinazioni turistiche meno visitate del mondo?

La pandemia di COVID-19 ha causato un calo massiccio del turismo internazionale. Le principali destinazioni come Francia, Spagna, Stati Uniti, Cina e Italia non hanno ancora raggiunto i numeri del 2019, quando l’Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO) ha annunciato 1,46 miliardi di arrivi turistici in tutto il mondo. Tuttavia, per le destinazioni meno visitate come Timor Est, o i paradisi caraibici come Montserrat e Saint Vincent e Grenadine, la crisi potrebbe essere un’opportunità per iniziare a guadagnare visibilità.

In termini di viaggi, i primi 10 paesi hanno ricevuto il 40% del totale degli arrivi nel mondo. Francia, Spagna e Stati Uniti guidano la classifica, seguiti da Cina, Italia, Turchia e Messico. Thailandia, Germania e Regno Unito completano le prime 10 destinazioni più visitate.

Tuttavia, c’è anche una classifica per i paesi che a malapena hanno avuto visitatori. Queste destinazioni in tutto il mondo sono state colpite da diversi fattori, come una storia di violenza e povertà, o non essere abbastanza grandi per guadagnare il riconoscimento internazionale.

Ecco dunque le 10 destinazioni meno visitate prima della pandemia.

San Marino

Questo piccolo Stato, con una superficie di poco più di 61 kmq e una popolazione di 33.000 abitanti, ha registrato 111.000 arrivi internazionali (quelli che hanno pernottato in una struttura). I visitatori possono esplorare l’intero paese in un giorno o anche meno.

Liechtenstein

Nel 2019, questo microstato ha registrato 98.000 arrivi internazionali secondo l’UNWTO. Ha una superficie di 160 kmq tra l’Austria e la Svizzera, con una popolazione di 39.000 persone. Il castello di Vaduz è l’attrazione principale, con una splendida vista sulla città e sulla valle del Reno. Il Principato del Liechtenstein è diviso in 11 comuni, tutti circondati da montagne.

Anguilla

Questo territorio britannico d’oltremare è una piccola isola dei Caraibi, nelle Piccole Antille, che copre 91 kmq, in cui vivono circa 16.000 persone. Nel 2019, Anguilla ha accolto 95.000 turisti. I visitatori dell’isola di solito sono crocieristi o marinai in barche grandi e piccole. L’isola ha alcune delle spiagge più belle dei Caraibi, e mentre Anguilla non è nota per il turismo internazionale, si consiglia vivamente di visitarla.

Palau

La Repubblica di Palau è un arcipelago di più di 500 piccole isole, che fanno parte degli Stati Federati della Micronesia, situati nel Pacifico occidentale. L’isola di Babeldaob è la più grande dove si trova Ngerulmud, l’attuale capitale. Palau è una destinazione perfetta per gli appassionati di immersioni subacquee. Nel 2019, il paese insulare ha visto gli arrivi turistici scendere sotto i 95.000.

Saint Vincent e Grenadine

Saint Vincent e Grenadine è un’altra regione del Commonwealth britannico delle Nazioni nei Caraibi. Situato a ovest di Barbados, questo paese insulare ha un territorio di 369 km². Nel 2019, ha ricevuto 85.000 visitatori, anche se è famoso per essere il luogo delle riprese di Pirati dei Caraibi.

Timor Est

Questo paese insulare situato nel sud-est asiatico ha una popolazione di circa 1,3 milioni di abitanti. È un’ex colonia portoghese che fu poi occupata dall’Indonesia, prima di dichiarare la sua indipendenza nel 2002. Il paese è stato devastato dalla guerra, che ha lasciato la popolazione a vivere in estrema povertà. Nel 2019, ha ricevuto solo 81.000 visitatori.

Guinea-Bissau

Per anni, l’instabilità e la violenza hanno allontanato i turisti da questo paese tra il Senegal e la Guinea sulla costa atlantica. La Repubblica di Guinea-Bissau si distingue per avere spiagge di sabbia bianca, un clima tropicale e una biodiversità incredibilmente ricca, sia sulla terra che sul mare. Nel 2019 ha accolto 52.000 turisti.

Comore

Questo piccolo paese composto da tre isole maggiori nel sud-est dell’Africa, vicino al Madagascar, è anche travagliato da un mix di instabilità politica e povertà estrema. Proprio accanto alle acque dell’Oceano Indiano, le Comore sono il luogo perfetto per trascorrere la giornata su belle spiagge e dimenticare tutto sulla cultura occidentale. Nel 2019, il paese ha registrato solo 45.000 visitatori.

Isole Salomone

Questo paese è composto da oltre 990 isole, ma la maggior parte della popolazione si concentra su sei isole principali. È un’ex colonia britannica situata a est di Papua Nuova Guinea e di solito si viaggia da Brisbane, in Australia, o dalle Fiji. Le navi affondate durante la seconda guerra mondiale sono uno spettacolo per i sub, anche se nel 2019 ha ricevuto solo 29.000 turisti.

Montserrat

Questo paradiso raramente visitato, situato nei Caraibi, sta cercando di guadagnare popolarità come destinazione per i nomadi digitali. Questo territorio britannico d’oltremare situato a sud-est di Porto Rico ha riportato 10.000 turisti nel 2019.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi