Cosa vedere al Louvre?

Il Louvre è un museo così ricco di attrazioni che… è impossibile cercare di riassumere in poche righe che cosa varrebbe realmente la pena di vedere, e cosa trascurare.

Riteniamo tuttavia che non si possa non iniziare con la Monna Lisa, la Gioconda di Leonardo da Vinci. Vedere La Gioconda è un’esperienza “difficile”, a causa della folla, ma si tratta pur sempre del dipinto più famoso al mondo, in gran parte anche a causa del clamore che si è verificato nel 1911, quando fu rubata. Scomparsa per due anni, questo quadro ordinato da Francesco I nel 1516, è poi tornato al suo posto.

Merita una visita sicuramente anche la Vittoria alata di Samotracia. La Dea Alata di Nike è considerata come uno dei tre pezzi più importanti del Louvre. Non c’è bisogno di immaginazione per capire il perché: basta osservarla, e vedere il “vento” che soffia il “materiale sottile” con cui è creata, o sentire la potenza del suo movimento in avanti, e il suo passo sicuro. Non tutti sanno che durante la Seconda guerra mondiale, per sicurezza, è stata evacuata insieme alla Gioconda e alla Venere di Milo al Castello di Valençay.

E che dire della Venere di Milo. Questa donna, che tutti conosciamo come la Venere di Milo, avrebbe potuto essere un’Anfitrite, che l’isola di Melos (ora Milo) venerava. Gli storici dell’arte credono che sia una replica del 100 a.C., ma ha dettagli tipici del V secolo a.C. come l’armonia del suo volto, la sua freddezza e l’impassibilità. Ma molti dettagli la collocano nel periodo ellenistico (III-I secolo a.C.), come la sua composizione a spirale.

Tra le opere d’arte più note c’è poi la Libertà alla guida del popolo di Eugène Delacroix. Una raffigurazione di Marianne che difende la bandiera francese tricolore (il rosso, il bianco e il blu simboleggiano Libertà, Uguaglianza e Fraternità). In realtà questo quadro incarna la Francia a tal punto che è stato il volto dei 100 franchi prima che l’euro entrasse in circolazione.

Naturalmente, questo è solo un piccolo estratto delle tante opere d’arte presenti al Louvre. Ma, in fondo, siamo certi che possa costituire un biglietto da visita più che pregiato!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi