Cosa mettere in valigia per i viaggi d’agosto

valigiaAgosto è il mese più spensierato e vacanziero dell’anno. Ma guai, comunque, abbassare la guardia. Quando si vuole trovare il giusto relax e divertimento sulle migliori località d’Italia o del mondo, è ad ogni modo opportuno cercare di prendere delle piccole e grandi precauzioni che possono aiutare a superare situazioni di difficoltà, a volte comuni, che possono ben presentarsi in vacanza. Qualche esempio?

Uno dei malesseri più diffusi è la c.d. “chinetosi”, che è la sensazione negativa che si avverte quando ci si sposta in auto o in nave. Il “mal d’auto” è un disturbo estremamente diffuso, ma fortunatamente si tratta anche di un disturbo facilmente contrastabile, visto e considerato che in commercio esistono tanti rimedi come, tra i tanti, i chewing gum o i braccialetti elastici antivomito.

Un altro inconveniente molto comune è inoltre legato alle piccole ferite che si possono subire durante gli spostamenti: tra una gita in campagna e un tuffo le escoriazioni sono dietro l’angolo. Meglio pertanto ricordarsi di inserire in valigia del disinfettante, dell’acqua ossigenata e dei cerotti. È inoltre opportuno cercare di difendersi dagli insetti e dalle zanzare, veicoli di tante malattie: portate sempre con voi del repellente per gli insetti e un antistaminico orale e locale che possa permettervi di prevenire delle eventuali reazioni allergiche.

E che dire, poi, dei tanti problemi intestinali che possono essere subiti durante le vacanze? Meglio evitare di farsi rovinare le ferie da costipazione o altri disturbi e, sicuramente, più opportuno portare con se lassativi, antidiarroici, fermenti lattici. Non dimenticate inoltre i preservativi e gli anticoncezionali: in vacanza le avventure sono più frequenti rispetto al resto dell’anno, ed è fondamentale garantirsi il miglior livello di salute e di prevenzione.

Infine, delle cautele più particolari dovranno essere adottate da tutte quelle persone che si recano in Paesi che sono considerati a specifico rischio sanitario. Informatevi pertanto molto bene sulle condizioni e sui rischi della vostra destinazione e, in caso di dubbi, consultate il vostro medico per poterne sapere di più su quel che occorre fare per poter godere di una vacanza serena. Può inoltre risultare utile, prima di partire, informarsi su quelli che sono gli ospedali e le strutture di riferimento sanitario nel luogo di destinazione, da chiamare o da visitare nelle ipotesi in cui – speriamo, mai! – occorra.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi