Visita al Monte del Tempio

Gerusalemme è probabilmente la città più contesa del mondo, frutto di tantissime lotte e contrasti. Ma è anche una delle più belle e incantevoli aree del Pianeta. La sua storia è praticamente unica, e il ruolo importante che la città gioca nelle tradizioni di tutte e tre le principali fedi monoteiste ha fatto sì che sia stata continuamente dibattuta, attraverso i secoli.

Gerusalemme è d’altronde il cuore della Terra Santa, dove gli ebrei innalzarono il Primo Tempio per tenere al sicuro l’Arca dell’Alleanza, dove Gesù fu crocifisso e risuscitò, e dove il profeta Maometto salì al cielo per ricevere la parola di Dio.

Per i credenti, insomma, una visita a Gerusalemme è un pellegrinaggio in uno dei luoghi più sacri del mondo. Il numero di attrazioni turistiche religiose può essere sconcertante per chi visita Gerusalemme per la prima volta, ma fortunatamente la maggior parte dei punti di riferimento e delle cose da fare sono nascosti nei vicoli del compatto quartiere della Città Vecchia.

Con così tanto da vedere e così tante cose da fare, il modo migliore per affrontare un viaggio qui è quello di decidere alcuni punti chiave di interesse e luoghi da visitare che sono imperdibili e dividi la tua visita in sezioni della città. Cercare di fare e vedere troppo equivale infatti a sfinirsi e non assaporare il meglio di questa zona. In altri termini, ci vorrebbe una vita intera per vedere tutto ciò che Gerusalemme offre!

Chiarito ciò, noi consigliamo di mettere nel proprio mirino soprattutto Haram Al-Sharif, il Monte del Tempio, il luogo da cui potrebbe ben partire la tua visita a Gerusalemme.

Lodato da ebrei, cristiani e musulmani, questo è il luogo dove si dice che Abramo (padre di tutte e tre le fedi monoteiste) abbia offerto suo figlio in sacrificio a Dio, dove Salomone costruì il Primo Tempio per l’Arca dell’Alleanza, e dove si dice che il Profeta Maometto sia salito al cielo durante i suoi primi anni di predicazione dell’Islam. Insomma, è un luogo di profondo significato (e di contesa sulla proprietà) per le persone di fede, che non possono che soffermarsi in questa terra per le proprie contemplazioni.

L’ampia piazza, sopra la Città Vecchia, è centrata intorno alla scintillante Cupola della Roccia, che è il punto di riferimento più iconico di Gerusalemme. Sotto la cupola dorata c’è la pietra sacra che sia gli ebrei che i musulmani credono sia il luogo dove Abramo offrì suo figlio a Dio e dove i musulmani credono anche che il profeta Maometto iniziò il suo viaggio verso il cielo. Il lato meridionale del monte ospita la Moschea Al-Aqsa, che si dice sia una delle moschee più antiche del mondo.

Una volta terminata la visita a questo sito storico sarà possibile procedere con gli altri percorsi turistici di Gerusalemme. Di alcuni di questi parleremo tra qualche giorno, quando ci occuperemo di alcune delle tante altre bellezze che questa città può garantire a tutti i turisti che arriveranno all’interno dei suoi confini, pronti ad ammirare le straordinarie bellezze di questo territorio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi